L’autore bolognese, recentemente scomparso, ci lascia una bibliografia che viaggia nel tempo e nello spazio, dalla Spagna del Trecento al nostro Risorgimento, contaminando una cornice storica sempre documentata con l’elemento del mito e della fantascienza



Leggi l’articolo su wired.it