GettyImages
di Tommaso Carboni
L’apocalisse incombe. Il Sole in espansione sta inghiottendo la Terra. Per non finire incenerita l’umanità si affida a un piano ingegnoso fino all’inverosimile: attaccare al nostro pianeta dei super propulsori e spingerlo via dall’abbraccio mortale del Sole. L’unica speranza di successo è l’avanzatissimo programma spaziale cinese. Ecco riassunta la storia di The Wandering Earth, il primo blockbuster di fantascienza targato Pechino. In due mesi ha fatto incassare ai produttori (una società controllata dal partito comunista) più di 700 milioni di dollari e ha convinto Netflix ad acquistarne i diritti. Ma il trionfo negli affari è forse l’aspetto meno ril…



Leggi l’articolo su blogstar.org.uk