(GettyImages)
di Tommaso Carboni
Che cos’è un intermediario finanziario? E un guadagno in conto capitale? E la differenza tra un’azione e un’obbligazione? Qualsiasi iscritto a un corso di economia dovrebbe saper rispondere. Per chi ha studiato altro, invece, non c’è nulla di male a far scena muta (anche se forse sarebbe meglio averne almeno una vaga idea). Ma addirittura aspettarsi una spiegazione circostanziata da un bambino di otto anni? Eppure, ce lo dicono diversi studi, è proprio a quell’età che prende forma, cristallizzandosi, il nostro rapporto col denaro.
Tanto che le principali banche d’affari londinesi avevano consigliato di inserire rudimenti di economia nei programmi delle scuole elementari. La proposta, sostanzialmente ignorata dal governo inglese, ha att…



Leggi l’articolo su blogstar.org.uk