Il lettore musicale di Apple, che non verrà più prodotto, ha rivoluzionato il rapporto tra utente e canzoni segnando allo stesso tempo un punto di svolta per la società



Leggi l’articolo su wired.it