La vittoria dell’Ucraina mostra il lato più politico del festival ma anche la potenza della musica come fattore unificante



Leggi l’articolo su wired.it