dal numero di febbraio di Forbes Italia
di Camilla Conti
Il 64% dei progetti edilizi legati ad Expo 2020 sono rappresentati dal segmento del turismo e dell’ospitalità. Tra ottobre 2020 e aprile 2021, Dubai aumenterà la capacità ricettiva delle proprie strutture alberghiere, passando dalle 128.093 stanze di hotel e apartment-hotel della fine del 2015 alle 191.260 del 2020. Cui si aggiungono i progetti di pianificazione urbana, per rimodulare il trasporto pubblico e incentivare la mobilità privata condivisa. Il valore complessivo degli interventi infrastrutturali sarà di 13,9 miliardi di dollari. Un altro settore di primo piano a cui le aziende italiane possono dare un contributo rilevante. Inoltre, la città punta a diventare la prima al mondo a usare, entro il 2020, la tecnologia blockchain per svolgere gli adempimenti amministrativi a carico delle imprese.



Leggi l’articolo su blogstar.org.uk