Multicoin Capital ha pubblicato un’analisi volta ad approfondire tutto ciò che si cela dietro a Binance inteso come exchange, BNB token ed organizzazione altamente strutturata. Parleremo dei margini di crescita e dei rischi portati alla luce dai competitor.

Definizioni

Per semplificare la lettura di questa analisi vengono date alcune definizioni che serviranno per distinguere i vari servizi e le diverse entità:

  1. Binance: l’attività di business con domicilio a Malta.
  2. Binance Centralized Exchange (CEX): la piattaforma di trading attualmente disponibile.
  3. Binance Exchange (DEX): l’exchange decentralizzato di Binance basato su Binance Chain.
  4. Binance Chain: la blockchain che ospita l’exchange decentralizzato.
  5. Binance fiat-crypto exchanges: quelle entità stabilite in diverse giurisdizioni in tutto il mondo (ad esempio Uganda, Singapore, Jersey).

Binance Overview

Binance è un exchange per criptovalute domiciliato a Malta che fornisce un sistema di trading per gli utenti in tutto il mondo. Nel giugno del 2017, la società ha raccolto 15 milioni di dollari durante la ICO per il suo token nativo, Binance Coin (BNB). Da quel momento ha sviluppato la sua piattaforma e l’ecosistema che ruota attorno ad essa in modo da diventare il crypto-exhcange con più volume al mondo. Recentemente, Binance ha annunciato lo sviluppo di BinanceChain, il proprio distribuited ledger con un exchange decentralizzato (DEX) incorporato.

Ecco la nostra guida completa all’exchange Binance

Exchange centralizzato

Binance ha registrato un’enorme crescita dal suo lancio avvenuto il 14 luglio 2017. Il CEX ha avuto a che fare con 1,56 miliardi di dollari di volume medio giornaliero di scambi nel 2018 e, a dicembre 2018, si era occupato del 36,6% dei volumi globali di tutte le criptovalute (stando al report rilasciato da blockchaintransparency nell’immagine sottostante).

Paragonato ai vari competitor come Coinbase, Bitfinex, Kraken, Bittrex e Poloniex, Binance primeggia per volumi di scambio sull’82% dei primi 50 token presenti su messari.io, secondo CoinMarketCap. L’exchange ha clienti in oltre 190 paesi e supporta 14 lingue, mentre i piani di sviluppo prevedono l’aggiunta di altri paesi con le relative lingue nei prossimi mesi. Binance impiega oltre 400 persone in 43 paesi.

La forte liquidità attrae più liquidità. Data la natura internazionale delle criptovalute e la voglia da parte degli utenti di qualcosa di sempre più “trust”, vi è una naturale pressione verso un exchange dominante. L’exchange centralizzato gestisce già 803.572.552 miliardi di dollari di volume negli scambi giornalieri (a dicembre 2018) e prevede di sfruttare questa posizione dominante prevalendo anche per quanto riguarda l’exchange decentralizzato.

Di contro, Bitfinex elabora 400,962,539 miliardi di dollari di volumi giornalieri, circa la metà di quello di Binance; Kraken si ferma a 161.066.450 miliardi e Coinbase Pro elabora a 159.777.775 miliardi. Entrambi rappresentano circa il 20% di quello di Binance.

Il supporto FIAT currency

Binance, per la maggior parte della sua esistenza, è stato un exchange crypto-to-crypto, tuttavia, ha recentemente annunciato l’intenzione di aggiungere il supporto fiat. Il team sta progettando di lanciare almeno cinque (fino a 10) valute entro la fine del 2019. La società attualmente gestisce gli scambi in valuta fiat in Uganda e Jersey, e secondo The Block, presto verrà aggiunto il supporto legale a Malta, Singapore, Corea del Sud, Lichtenstein, Argentina, Russia, Turchia ed eventualmente Bermuda.

Questi paesi sono probabilmente scelti strategicamente perché gestiscono non solo le loro popolazioni locali, ma anche quelle dei paesi vicini. Ad esempio, Binance Jersey supporta GBP nel Regno Unito e EUR in tutta l’Unione europea. Inoltre, Binance ha recentemente aggiunto la funzionalità di carta di credito/debito, consentendo ai clienti di utilizzare Visa e MasterCard per acquistare BTC, ETH, LTC e XRP. Con l’aggiunta delle coppie di trading crypto-fiat, ci si aspetta che Binance prenda parte della quota di mercato dai suoi concorrenti e allo stesso tempo espanda il proprio mercato.

binance bnb exchange dex criptovalute

Binance ha già trasferito la sua giurisdizione 5 volte: a partire da Hong Kong, seguita da Singapore, Giappone, Taiwan, Isole Cayman e infine si è stabilito a Malta, conosciuta anche come la “Blockchain Island”.

Ecco la top 10 dei paesi più crypto-frindly al mondo

binance bnb exchange dex criptovalute

Ovviamente non è noto il luogo (o i luoghi) in cui i server di Binance siano ospitati, rendendo in questo modo lo scambio di informazioni troppo difficile da intercettare. Inoltre, non è chiaro quale governo, se ne esiste uno, abbia giurisdizione su Binance. Le attività finanziarie della società sono costituite esclusivamente da criptovalute come BTC, ETH e BNB. Infatti, quando un venditore richiede una fattura in valuta fiat, Binance si occupa di passare da crypto a fiat su altre piattaforme per adempire al pagamento. In questo modo esegue una strategia di arbitraggio razionale. La società ha segnalato alle autorità di regolamentazione che possono ottenere entrate fiscali significative se supportano Binance nei loro rispettivi paesi.

Binance: l’organizzazione

Il team di Binance è una delle organizzazioni più strutturate e ben gestite di tutto il panorama crypto. Dal punto di vista di Multicoin Capital, Changpeng Zhao, meglio conosciuto come “CZ”, è uno dei migliori imprenditori di questo mercato.

Leggi anche la Top 6 degli uomini più ricchi al mondo nel mercato delle criptovalute

Sicuramente si tratta di uno tra i migliori (se non il migliore) team esecutivi degli ultimi 18 mesi. L’exchange è riuscito a rimanere operativo durante il periodo di eccessiva domanda, mentre quasi tutti i più importanti hanno registrato un sovraccarico di richieste a fine 2017. Non ha mai subito un grave attacco in cui i fondi degli utenti sono stati persi.

Esegue numerose transazioni attraverso le sue API (con oltre 1,4 milioni di ordini al secondo). La piattaforma offre un’assistenza clienti di livello mondiale 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Il 4 luglio del 2018 Binance ha annunciato la creazione del SecureAsset Fund for Users (SAFU): la società deposita il 10% di tutte le entrate delle commissioni commerciali in un fondo assicurativo volto a garantire una protezione fiscale agli utenti nell’eventualità che succeda qualcosa di inaspettato.

Come risultato di tutto quanto appena spiegato, Binance è cresciuto a dismisura dal nulla, superando tutto i concorrenti, anche quelli ben capitalizzati, spiegando in un annuncio che dopo 12 mesi aveva già raggiunto 10 milioni di clienti.

Binance Chain

Il 13 marzo 2018 Binance ha annunciato l’intenzione di lanciare Binance Chain, una blockchain con un exchange decentralizzato (DEX). L’ingresso in questo nuovo settore potrebbe essere come in passato per quanto riguarda il suo CEX, ma nessuno lo sa. Binance Chain avrà probabilmente un impatto negativo sui ricavi dell’exchange centralizzato di Binance, ma in realtà è un valore aggiunto per i possessori di BNB token. Il team di Binance si aspetta che la chain aumenti il ​​valore di BNB (facendo aumentare anche il valore delle grandi partecipazioni di BNB della società). Inoltre, il 90% dei dipendenti di Binance riceve una parte dei loro salari in BNB (questo è il salario base e non deve essere confuso con le stock options tradizionali). Il fatto che tutti accettino questo metodo di pagamento è un segnale fortemente rialzista per il token.

BNB token

Il token BNB ha una meccanica ponderata e ben progettata. I possessori dei token hanno un credito sul flusso di cassa di Binance perché la società riacquista e brucia BNB dal mercato ogni trimestre. Finora, i titolari di BNB hanno ricevuto 125 milioni di euro in flussi di cassa da riscatti e incassi nei 18 mesi successivi al lancio di Binance. Binance sarà la prima azienda a partire con un exchange centralizzato, scalando la vetta dei competitor e a creare un DEX che punta anch’esso ad ottenere lo stesso risultato, se non migliore, del CEX di Binance.

Multicoin Capital ritiene che Binance Chain sarà il futuro di Binance si aspetta che la maggior parte del volume degli scambi finirà per migrare verso il DEX, anche se questa transizione richiederà anni. Mentre Binance esegue questa strategia per quanto riguarda gli exchange, diventerà la più ampia organizzazione decentralizzata su internet (decentralized autonomous corporation [DAC]). Binance è guidato da un team di persone esperte che hanno progettato una visione a lungo termine estremamente convincente.

I numeri di Binance Exchange

Binance è di gran lunga l’exchange crypto più “aggressivo”. È esploso negli ultimi 18 mesi per diventando la piattaforma di riferimento in termini di volume e utenti attivi quotidianamente. Secondo il Blockchain Transparency Institute’s a partire dal 2018, Binance conta su 361.458 visitatori giornalieri unici, dove Coinbase ne vede 323.409, Bitfinex 84,666 e Poloniex 69,620.

Listing di nuovi asset

Binance è diventata una delle attività più redditizie nel panorama crypto, in parte grazie anche alla volontà del team nel voler listare nuove risorse puntando ad un modello di business chiaramente differente, ad esempio, da quello di Coinbase. La società ha lanciato la prima versione del suo exchange con il supporto di soli cinque token: BTC, ETH, LTC, NEO e BNB. Dal quel momento, Binance ha aggiunto 435 coppie di trading che comprendono 164 token.

binance bnb exchange dex criptovalute

I volumi nel tempo

La società ha registrato volumi di scambi mensili dai 2,21 miliardi di dollari ad agosto 2017 a 133,35 miliardi a gennaio 2018, con un incremento del 5925% in quattro mesi. Poiché il mercato ribassista del 2018 è stato caratterizzato da una depressione generale, è diminuita anche la liquidità in tutto il settore. A dicembre 2018, i volumi su Binance sono diminuiti dell’82% portandosi 23,56 miliardi di dollari. Tutto comunque in linea con la concorrenza: I volumi di Coinbase Pro, Bitfinex e Kraken calarono rispettivamente dell’84%, 82% e 75%.

binance bnb exchange dex criptovalute

I profitti trimestrali

Ogni trimestre, Binance restituisce il 20% dei suoi profitti netti ai possessori di BNB token tramite un programma di buyback e continuerà a farlo fino a quando non bruceranno 100 milioni di BNB, a quel punto il programma di buyback finirà. Utilizzando questa equazione e il numero di BNB burned, Multicoin Capital ha ricavato la redditività trimestrale di Binance negli ultimi 18 mesi:

binance bnb exchange dex criptovalute

Nei suoi primi 3 mesi, a partire dal 14 luglio 2017, Binance ha guadagnato circa 6.556.900 miliardi di profitti netti. Nel quarto trimestre 2017, ha portato a casa circa 178.151.111 miliardi, mostrando una crescita enorme. Nonostante il forte calo dei prezzi da gennaio 2018 a luglio 2018, i profitti di Binance sono rimasti relativamente stabili, a dimostrazione del fatto che la loro strategia go-to-market e i piani di marketing hanno dato i loro frutti:

binance bnb exchange dex criptovalute

Le opportunità di crescita

L’infrastruttura del mercato delle crypto sta migliorando rapidamente e sta creando opportunità per lo scambio di prodotti ​​più avanzati. A seguito di questa maturazione, stanno arrivando le diverse decisioni della SEC, i volumi OTC sono aumentati (Circle Trade ha registrato 24 miliardi di dollari di volume OTC nel 2018) e le opportunità di prestiti per le vendite allo scoperto (short-selling) stanno diventando più accessibili (Genesis Capital ha originato 1,1 miliardi di dollari di prestiti nel 2018).

Bitfinex oggi consente il trading con margine con leva fino a 3.3x, Poloniex fino a 2.5x e Kraken fino a 5x. Il trading di margine è una chiara opportunità e un logico passo successivo per Binance. Dato che Binance è già l’exchange dominante senza il margin-trading e quindi senza l’opzione di leva, l’aggiunta di tutto ciò potrebbe far progredire la sua posizione nel mercato.

Binance Chain e l’exchange decentralizzato (DEX)

In tempi comunque non brevi, la più grande minaccia al core business di Binance è l’emergere di exchange altamente scalabili e decentralizzati. A tal fine, Binance sblocca una nuova via di crescita nel breve periodo, proteggendo anche il rischio esistenziale a lungo termine.

La tecnologia DEX è una delle innovazioni più interessanti in ambito crypto. Gli exchange decentralizzati consentono zero rischi di controparte, velocità superiore (non è necessario attendere svariati minuti per un deposito), costi inferiori e molti altri privilegi.

Leggi la nostra guida all’exchange decentralizzato IDEX

Il numero di exchange centralizzati che sono stati violati è troppo grande per essere elencato nella sua interezza. Tra questi, il più notevole, Mt. Gox, ha subito un furto di 850.000 BTC, per un controvalore all’epoca di 450 milioni di dollari (più di 3000 miliardi oggi). Bitfinex ha perso 65 milioni di dollari nel 2016. Questi eventi sono diventati molto comuni. La regola numero 1 nel settore crypto è “non lasciare mai i tuoi token su un exchange”, non importa quanto sia sicuro. Un exchange decentralizzato, che non si occupa mai di custodire le risorse di un utente, sarà sempre più sicuro.

Anche se gli utenti sanno che c’è questo rischio, continuano a correrlo perché gli exchange sono un’infrastruttura altamente necessaria per il trading. La caratteristica peculiare dei DEX è che gli utenti mantengono il controllo dei propri asset in ogni momento. Di seguito, dex.watch mostra i cinque DEX migliori per volume di scambio delle ultime 24 ore.

binance bnb exchange dex criptovalute

I trader DEX saranno in grado di sfruttare l’enorme pool di liquidità esistente di Binance. In secondo luogo, Binance Chain utilizzerà l’algoritmo di consenso di Tendermint che fornisce un throughput molto più elevato, tempi di creazione e finalizzazione del blocco più veloci rispetto al POW di Ethereum. Essendo una chain basata su Tendermint, Binance Chain registrerà le transazioni in 1 secondo, offrendo un’esperienza altamente performante e un’esecuzione più deterministica rispetto ai DEX costruiti su algoritmi POW.

I rischi a cui va incontro Binance e le mosse dei competitor

I competitor di Binance, come Coinbase, Bitfinex e Kraken, sono stati storicamente alquanto conservatori nel voler listare dei nuovi asset, specialmente Coinbase il cui annuncio dell’aggiunta di una nuova crypto sulla piattaforma ne ha da sempre spinto il valore parecchio in alto.

Poiché queste piattaforme di trading sono chiaramente volte a crescere, probabilmente accresceranno la lista delle criptovalute a disposizione. Tuttavia Coinbase Pro detiene ancora percentuali di trading, rispetto al volume totale, veramente basse:

binance bnb exchange dex criptovalute

Binance ha iniziato prima a listare certe criptovalute, chiunque arriverà dopo partirà ovviamente svantaggiato, ma non c’è motivo per i trader di lasciare una piattaforma che offre tanta liquidità come Binance per spostarsi su un exchange che non ha volumi sufficienti.

Binance Chain è ancora untested

Mentre ci sono tante note positive, dobbiamo far notare che Tendermint, l’algoritmo di consenso di Binance Chain, non è ancora stato rilasciato in produzione. Di conseguenza non sappiamo se realmente sarà così sicuro come ipotizzato nella teoria.

Oltre al rischio tecnico, il DEX di Binance potrebbe subire la stessa sorte degli exchange decentralizzati esistenti. Finora non hanno ancora ottenuto alcuna trazione significativa e la causa potrebbe non essere l’alta latenza, ne tantomeno le tempistiche legate al POW di Ethereum. La ragione potrebbe essere che gli utenti non si preoccupano di custodire i propri fondi in maniera sicura, ne tantomeno di essere anonimi. Invece pensano solo preoccuparsi della velocità, delle prestazioni, delle tariffe basse e della liquidità. A marzo, CZ ha dichiarato a Bloomberg che il DEX opererà più lentamente rispetto all’exchange centralizzato. Di conseguenza il CEX e il DEX di Binance probabilmente coesisteranno e serviranno a diverse tipologie di clienti.

Altri grandi exchange centralizzati lanciano il proprio DEX

Bitfinex e Coinbase si stanno muovendo. Il primo grazie a EOSfinex mentre il secondo con Paradex. Entrambi puntano ai DEX, ma il loro obiettivo principale è quello di mantenere comunque l’exchange centralizzato come prioritario, mentre lo scopo di Binance è quello di portare più utenti possibili sul proprio DEX.

La scommessa di Binance sul BNB token

Nonostante quello che tutti potrebbero vedere come cannibalizzazione degli utenti che lascerebbero il CEX, se il Binance DEX acquisisse popolarità sarebbe in grado di generare più introiti dell’exchange attuale. Poiché Binance detiene i BNB, eseguiranno la convalida dei nodi sulla Binance Chain e riscuoteranno le commissioni come validator.

Il CEO di Binance, CZ ha detto:

Dal punto di vista degli utili, Binance DEX non aumenterà direttamente la redditività di Binance, ma sicuramente aumenterà l’utilità di BNB. Questo è ottimo per i possessori del token, tra i quali vi è anche Binance stesso, quindi tutti quanti beneficeranno di questo cambiamento. Più gente userà Binance Chain, più valore verrà creato, per tutti quanti.

Binance sta scommettendo il suo futuro su BNB, il meccanismo con cui Binance si trasforma da un’azienda in una società autonoma decentralizzata (DAC).

Per qualsiasi informazioni vi lasciamo il link al gruppo Telegram Ufficiale di Binance Italia.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

L’articolo Analisi sull’ecosistema “Binance”: tanto successo ed enormi opportunità di crescita proviene da CryptoMinando.



Leggi l’articolo su cryptominando.it