Redatto da Oltre la Linea.

Il calcio è una passione planetaria, certamente lo sport più seguito ed apprezzato: per alcuni, un vero e proprio culto; per altri, un intrattenimento piacevole; per altri ancora, la scaturigine di un trasporto emotivo straordinario.

Nel mondo del calcio, esistono delle finestre temporali all’interno delle quali le squadre modificano i propri componenti, investono sulle novità o puntano a mantenere salde le proprie basi di gioco. Finestre temporali, ove si susseguono ed avvicendano più voci che fatti, più ipotesi che non concreti spostamenti, più fantasie che non realtà. E sono proprio queste le più grandi ed intrinseche peculiarità del calciomercato.

La casa editrice Altaforte Edizioni, freschissima protagonista della gargantuesca polemica e diatriba scatenatasi al Salone del Libro di Torino, ha scelto di accogliere tra i suoi libri lo scritto di un protagonista – oramai navigato e da tempo presente sulla scena italiana – del calciomercato, cui poc’anzi si è accennato. Un giornalista sportivo molto noto al grande pubblico: Paolo Bargiggia.

Nato nel 1962 a Pavia, città nella quale tuttora risiede, è laureato in Scienze Politiche e giornalista professionista dal 1992. Attualmente, è vice capo-servizio presso la redazione sportiva di Mediaset, alla quale è approdato dopo aver lavorato per cinque anni al Corriere dello Sport. Il settore nel quale si è specializzato è il calciomercato, tematica per cui ha condotto diverse rubriche di approfondimento.

Da inviato sul campo, ha assistito a ben quattro finali di Champions League, la massima competizione calcistica continentale in Europa. Ha condotto diversi programmi televisivi (Domenica Stadio, Speciale Europa League, Guida al Campionato), ed oggi è opinionista di Premium Sport e frontman di Mediaset per il calciomercato.

Il suo libro, in uscita dopo la metà di giugno per Altaforte Edizioni, “I segreti del Calciomercato. La storia vera e le grandi esclusive di un giornalista in prima linea“, intende proiettare il lettore proprio in questo mondo complesso ed intrigante, catapultandolo nel fascino e nell’avventura che lo contraddistinguono.

Come si può leggere dalla Prefazione redatta dal Direttore del quotidiano torinese Tuttosport, Xavier Jacobelli: «Bargiggia è un unicum nel panorama degli specialisti di una fra le materie più complicate che un giornalista possa trattare. Questo libro è una miniera di aneddoti, retroscena e personaggi. Tutti da leggere, tutti da raccontare, sfogliando le pagine una a una, per soddisfare le più accese curiosità».

Un’impostazione, quindi, sia cronachistica che aneddotica, tale da poter attrarre l’attenzione dei lettori grazie ad episodi curiosi, particolari nascosti ed uno stile narrativo accessibile a tutti.

Tale è pure la descrizione del libro stesso scelta dalla casa editrice, ed inserita anche nel proprio Comunicato Stampa: «Tra la fine del 2016 e il 2018, cinque operazioni di compravendita interne al mercato europeo hanno comportato, per le squadre acquirenti, esborsi economici superiori al miliardo e mezzo di euro, quasi quanto l’attuale Governo conta di ricavare dal processo di revisione della spesa pubblica in Italia. Questo è il calciomercato oggi e questo libro ne è la sua narrazione. Uno dei protagonisti assoluti ci precipita in quelle atmosfere. Fra ristoranti e alberghi di lusso, fra telefonate e indiscrezioni, fra inseguimenti e personaggi improbabili, ci troviamo proiettati nel mondo del giornalismo sportivo e delle operazioni di mercato che hanno fatto discutere tutto il mondo del calcio.

L’artefice del passaggio dalla carta stampata alla televisione, svela i retroscena di alcuni dei più discussi affari di calciomercato e dei suoi protagonisti. Senza sconti, senza veli né censure. Il tutto condito da un pizzico di amarezza per l’evoluzione che, guidata dalle logiche della rete, ha trasformato il mercato dell’informazione da luogo del confronto/scontro tra professionisti del settore, a grande bazar nel quale chiunque può mettere in vendita le proprie personali convinzioni».

Paolo Bargiggia, va specificato, è un giornalista che non è mai stato particolarmente avvezzo al politically correct: il suo tweet – duramente contestato – a sostegno della Croazia contro la Francia, per la finale dei Mondiali 2018 in Russia, lo dimostra. La sua scelta per una casa editrice non poteva quindi che ricadere su Altaforte, il seme della discordia all’ombra della Mole, spinta nelle vendite da quello stesso fatto. Per gli appassionati, potrebbe sicuramente valere la pena sfogliare il suo libro, ed immergersi nei labirinti dedalici del calciomercato.

L’articolo Bargiggia svela “I segreti del calciomercato” originale proviene da Oltre la Linea.



Leggi l’articolo completo su oltrelalinea.news