Binance ha annunciato l’arrivo di Binance US, una nuova piattaforma di trading gemella attesa al debutto nei prossimi due mesi e destinata esclusivamente al mercato americano.

Binance infatti, ha chiarito che non potrà più garantire l’uso della piattaforma Binance.com per i cittadini statunitensi a partire dal prossimo 12 settembre 2019.

Il CEO di Binance CZ ha comunicato di aver aggiornato i termini e condizioni d’uso di Binance. Una delle novità che ha fatto più scalpore nelle ultime ore riguarda il presunto blocco delle operazioni di trading da parte dei cittadini americani.

Per far fronte a questa disposizione, nasce Binance US. Come riportato su Twitter, Binance US verrà probabilmente abilitato prima del 12 Settembre 2019, garantendo quindi ai cittadini americani di poter fare trading in piena tranquillità.

Sino a quel momento, gli utenti potranno continuare ad utilizzare Binance.com anche se, come riportato nel comunicato ufficiale, dal 12 settembre 2019 non verrà garantita in maniera certa la possibilità di continuare ad usare Binance.com per tutti i cittadini americani.

Naturalmente, come comunicato da Binance, gli utenti degli USA potranno continuare ad accedere Binance.com dopo tale data, ma, a seconda delle giurisdizioni dello stato di residenza, non viene garantita la possibilità di utilizzare la piattaforma per fare trading di criptovalute.

Sarà comunque possibile accedere e prelevare i propri fondi, qualsiasi sia lo stato di residenza.

Binance annuncia Binance US per i cittadini americani

Il blocco dei cittadini americani – anche se non si tratta di un vero blocco in realtà  – riguarda quasi sicuramente la necessità di regolamentare Binance per il mercato degli USA.

Ciò comporterà probabilmente una riduzione delle criptovalute presenti su Binance US, in quanto alcune monete potrebbero venir ritenute veri e propri security token.

Attualmente Binance.com vanta una buona percentuale di traffico da parte degli utenti americani.

Binance USA

Si stima infatti che circa il 20% del traffico mensile totale di Binance sia generato da residenti negli USA. In passato, tale percentuale aveva raggiunto e superato il 30%.

Gli utenti americani verificati (KYC) dunque non potranno più fare fare trading su Binance.com dal prossimo 12 settembre, nemmeno utilizzando una VPN.

Chi invece non è verificato, potrà aggirare tale limitazione utilizzando una VPN, anche se i prelievi giornalieri saranno limitati a due BTC, ovvero quasi 16500 Dollari al prezzo attuale.

La notizia arriva dopo il rollout del margin trading, ormai imminente al debutto sulla piattaforma internazionale.

The post Binance annuncia Binance US per i cittadini americani appeared first on The Cryptonomist.



Leggi l’articolo su cryptominando.it