Nella giornata di ieri si è registrato un picco nei confronti di una singola mining pool, quella di Coingeek, che avrebbe così avuto in mano oltre il 50% della potenza della blockchain di Bitcoin SV (BSV).

Coingeek, una piattaforma che si occupa di mining e non solo, è anche una delle sostenitrici dell’utilizzo di Bitcoin SV ed il suo massimo promotore, Calvin Ayre, non manca mai di elogiare il progetto anche sui suoi profili social, affermando che Bitcoin SV è il vero Bitcoin.

Nell’ultimo periodo la blockchain di Bitcoin SV ha dimostrato una serie di problematiche non da poco, partendo dal possibile rischio di un attacco del 51% alla sua rete e suscitando anche i commenti negativi di Vitalik Buterin che la ha definita scam, fino ad arrivare ad un paio di settimane fa quando la blockchain addirittura si è divisa in 3 a causa dell’eccessiva dimensione dei blocchi.

Se paragoniamo le mining pool di Bitcoin SV con quella di Bitcoin (BTC) e Bitcoin Cash (BCH), è chiaro che la centralizzazione di BSV non ha eguali.

Bitcoin SV: una mining pool controlla oltre il 50% bitcoin sv mining pool

The post Bitcoin SV: una mining pool controlla oltre il 50% appeared first on The Cryptonomist.



Leggi l’articolo su cryptominando.it