Secondo alcune indiscrezioni, Coinbase starebbe valutando di creare una propria compagnia di assicurazione.

Infatti, all’inizio del 2019 il broker assicurativo Aon ha iniziato a costituire società “captive” nelle Isole Cayman coinvolgendo alcune aziende crypto. L’obiettivo sarebbe quello di aiutare queste aziende ad avere accesso a coperture assicurative aggiuntive a prezzi più ragionevoli.

Per le società crypto, ad oggi risulta decisamente difficoltoso ottenere sufficienti coperture assicurative, tanto che ad esempio molti exchange si auto-assicurano semplicemente mettendo da parte fondi per coprire eventuali perdite da furti o hackeraggi.

A tal proposito Coinbase sarebbe in trattativa per istituire una propria compagnia di assicurazione regolamentata, proprio in collaborazione con Aon. 

Secondo le indiscrezioni, l’obiettivo di Coinbase e Aon è quello di far fronte alla carenza di coperture assicurative disponibili per le aziende crypto, ma utilizzando una struttura formale che impedirebbe di accedere ai fondi per altri scopi ed eviterebbe ambiguità su quale sia la copertura assicurativa effettiva dell’azienda. 

In questo modo i fondi per le coperture assicurative sarebbero segregati e detenuti in un veicolo controllato e regolamentato, che potrebbe aiutare l’azienda ad ottenere anche coperture provenienti dal mercato della riassicurazione.

Quella di creare filiali assicurative captive, interamente di proprietà dell’azienda assicurata, è ormai una consuetudine per molte società, in modo da ridurre i costi e migliorare l’accesso ai mercati riassicurativi, che consentono di ridurre i rischi. Quindi non c’è da stupirsi né del fatto che Aon stia lavorando in tal senso per varie aziende crypto, né del fatto che Coinbase potrebbe essere coinvolta nel progetto insieme ad Aon. 

Non ci sono prove concrete o conferme di questo progetto di Coinbase, tuttavia Aon ha ammesso di aver creato la prima filiale captive per il settore crypto ad inizio anno. 

Inoltre, le due aziende hanno già lavorato insieme in passato, quando ad aprile Aon ha contribuito a organizzare la copertura assicurativa da circa 255 milioni di dollari per gli hot wallet di Coinbase. 

Il CEO di Aon, Jacqueline Quintal, aveva dichiarato: 

“C’è una mancanza di capacità e alcuni sono a disagio con ciò che è disponibile sul mercato e stanno cercando soluzioni alternative. Penso che la strada per la maggior parte sarà di acquistare prima una certa quantità di assicurazione tradizionale e poi di esplorare strutture alternative, potenzialmente includendo anche i captive. Stiamo ricevendo sempre più questo tipo di richiesta”.

The post Coinbase: al via una compagnia di assicurazione appeared first on The Cryptonomist.



Leggi l’articolo su cryptominando.it