Zhang Jindong, presidente di Suning durante una partita dell’Inter in tribuna allo stadio San Siro di Milano. (Emilio Andreoli/Getty Images)
Mentre gli occhi di tifosi e addetti ai lavori sono focalizzati sugli inaspettati e ottimi risultati dell’Inter di Conte, un’operazione extra-calcistica sembra essere passata in secondo piano. Suning, il gruppo che detiene il 70% dell’Inter, ha ufficializzato ieri il perfezionamento dall’acquisizione di Carrefour China per la cifra di 620 milioni di dollari. L’affare non deve essere essere sottovalutato perché, oltre a dimostrare l’enorme potere di spesa della famiglia Zhang, potrebbe presto avere degli effetti sul club nerazzurro.
“Questo è un passo fon…



Leggi l’articolo su blogstar.org.uk