Un passo alla volta l’epoca delle code agli sportelli e delle interminabili ore nei labirinti della pubblica amministrazione sta per finire. Da giovedì 24 giugno sono attive le nuove funzioni digitali dell’Anagrafe nazionale della popolazione residente (Anpr). Dopo la prima fase di sperimentazione, le cittadine e i cittadini registrati potranno chiedere online la correzione dei dati anagrafici, senza recarsi agli uffici comunali. Sul portale di Anpr è disponibile il servizio di rettifica dati, attraverso il quale sarà possibile verificare la propria scheda anagrafica e chiederne eventuali correzioni, comodamente da remoto. Sono 7.594 i comuni registrati nella banca dati dell’Anpr e ne mancano solo 242 per completare tutto il territorio nazionale.

Come accedere al servizio di rettifica

All’interno del sito dell’Anpr (www.anpr.interno.it), cittadine e cittadini potranno accedere alla propria area riservata utilizzando la Carta di identità elettronica (Cie), la Carta nazionale dei servizi (Cns) o le credenziali del Sistema pubblico di identità digitale (Spid).

Dopo l’autenticazione si può procedere alla registrazione dei propri dati nel profilo utente, cioè numero di cellulare e indirizzo postale. A quel punto è possibile usufruire dei servizi che sono offerti all’interno dell’area riservata: visualizzare la scheda anagrafica, scaricare le autocertificazioni, controllare le proprie pratiche e richiedere la correzione di eventuali dati registrati in maniera scorretta. In futuro, si potranno anche ottenere certificati e comunicare il proprio cambio di residenza.

Se il proprio comune di residenza ha già attivato la funzione di richiesta di rettifica, l’utente visualizzerà l’icona di rettifica dati nella propria pagina iniziale. I dati di cui è possibile chiedere la correzione sono segnalati dalla voce “Modifica” con la quale si potrà procedere nella pratica. È possibile anche allegare, se fosse necessario, la documentazione giustificativa a supporto della modifica, che sarà conservata da Anpr solo fino al completamento della richiesta e poi trasferita al comune di residenza.

The post Come richiedere online la correzione dei dati all’anagrafe appeared first on Wired.



Leggi l’articolo su wired.it