(Foto: Pixabay)

È un mix tra quella inglese e quella indiana. È la nuova variante ibrida del coronavirus appena scoperta in Vietnam, responsabile presumibilmente del nuovo picco di contagi registrato nell’ultimo periodo nel Paese. A riferirlo è il ministro della salute vietnamita Nguyen Thanh Long, secondo cui la nuova variante, che deve ancora essere nominata, sarebbe molto più trasmissibile delle precedenti, e si diffonderebbe facilmente per via aerea.

Secondo quanto riporta il giornale vietnamita VnExpress, il sequenziamento genetico su diversi pazienti Covid-19 in Vietnam, Paese che ha finora registrato la presenza di sette varianti di coronavirus diverse, ha rivelato la presenza di un nuovo ceppo con caratteristiche sia di quella scoperta per la prima volta nel Regno Unito, la B.1.1.7, sia di quella scoperta in India, la B.1.617.2. Più precisamente, aggiunge il quotidiano, è una variante indiana con mutazioni che appartenevano originariamente a quella inglese.

Abbiamo scoperto la delezione Y144 sulla proteina spike S della variante B.1.617.2. Questa mutazione è simile a quella trovata sulla variante B.1.1.7”, ha spiegato Thi Quynh Mai, vice direttore del National Institute of Hygiene and Epidemiology. Il ministro della Salute, inoltre, ha aggiunto che le colture virali in laboratorio hanno rivelato che il virus si è replicato molto rapidamente, ed ecco il motivo per cui ci sono così tanti nuovi casi in luoghi diversi e in un lasso di tempo breve. Infatti, l’ultima ondata di coronavirus in Vietnam, da circa un mese, ha registrato finora 3.595 casi di Covid-19 in 33 città e province.

Tuttavia, come raccontano alcuni esperti, non c’è alcun motivo di allarmarsi. Non è la prima volta, infatti, che si scopre una variante e che, come vi abbiamo più volte raccontato, la maggior parte di queste mutazioni sono innocue. “Anche se una nuova variante riunisce le caratteristiche di altre due, magari in un paziente, non si tratta per forza di un supervirus ibrido”, ha spiegato al Washington Post Todd Pollack, infettivologo alla Harvard Medical School.

The post Coronavirus: cosa sappiamo della variante trovata in Vietnam appeared first on Wired.



Leggi l’articolo su wired.it