Il rapporto di due ong presenti sul territorio rivela una situazione di sostanziale prigionia per i residenti, privati di servizi essenziali e sottoposti a maltrattamenti e sorveglianza invasiva



Leggi l’articolo su wired.it