Inizia questa mattina venerdì 5 giugno alle 10:00, e proseguirà fino alle 17:00, la seconda giornata della terza edizione di Health, l’evento di Wired dedicato a digitale e salute che inaugura l’edizione speciale lunga quattro mesi del Wired Next Fest 2020.

Completamente digitale e da seguire in streaming online, per la prima volta quest’anno Health ha un palinsesto organizzato su due giornate. Oltre che qui sopra, su Wired.it, si può seguire l’evento sul sito dedicato (dove potete fare domande e rispondere a sondaggi) e sui nostri profili Facebook, Instagram e YouTube.

Dopo la prima giornata di ieri, anche oggi sul palco virtuale dell’evento si alterneranno scienziati, esperti di medicina e salute, dottori e opinion leader, sia italiani sia internazionali. A partire dall’emergenza sanitaria globale dovuta al coronavirus Sars-Cov-2, con Health si vuole guardare al presente ma anche al futuro, raccontando in che modo dal connubio di scienza medica e tecnologia digitale possano nascere nuove opportunità di trattamento per i pazienti, possano definirsi le innovazioni lungo tutto il percorso di cura e possano prospettarsi i nuovi trend della sanità hi-tech, che come tutti sappiamo dovranno essere anzitutto coerenti con gli stili di vita post-pandemia.

Ad aprire l’evento di oggi sarà Anthony Atala, pioniere del bioprinting e direttore del Wake Forest institute per la medicina rigenerativa, che racconterà fino a che punto la stampa 3d possa essere utilizzata per ottenere cellule, tessuti e organi umani completamente compatibili. Lasciando sullo sfondo l’obiettivo, ancora da raggiungere, di realizzare organi umani completi e trapiantabili. Su questo filone si inserisce anche la partecipazione di Assaf Shapira, ricercatore israeliano di nuovo in medicina rigenerativa ma presso l’università di Tel Aviv, dove è stato realizzato un piccolo cuore umano completamente vascolarizzato.

Anthony Atala è tra gli ospiti del secondo giorno di Health (foto: Robert Willett/Tribune News/Getty Images)

Informazione e informatica, naturalmente a partire dall’esperienza collettiva della pandemia, sono un altro dei filoni principali della giornata. Temi su cui si inseriscono i talk di Dimitra Dimitrakopoulou (Mit Media Lab e università di Zurigo) sul confronto tra post-pandemia e post-verità e poi quello del direttore dei Mobs Lab all’università Northeastern di Boston Alessandro Vespignani, dall’emblematico titolo I dati di oggi per la medicina di domani.

Il mondo della salute verrà inquadrato con uno sguardo multiprospettico. In senso letterale, con il fotografo e giornalista Giovanni Gandolfi che parlerà delle immagini della salute, e dal punto di vista del design urbano insieme a Noemi Bitterman dell’Istituto israeliano di tecnologia. Per entrare poi virtualmente nel nostro apparato circolatorio con gli algoritmi del sangue, raccontati dal professore in ematologia della Humanitas University Matteo Della Porta. E fare anche un giro in sala operatoria fianco a fianco con i robot insieme alla direttrice del centro di chirurgia robotica Aoup di Pisa Franca Melfi.

wired next fest 2020

Non possono poi mancare gli approfondimenti sulla Covid-19, tanto da un punto di vista medico-scientifico quanto organizzativo. Così Giuseppe Testa, che svilupperà e dirigerà il centro di Neurogenomica dello Human Technopole, racconterà come il nuovo coronavirus renda ancora più centrale la sfida della precisione, e il presidente del Mission Board for Cancer della Commissione europea Walter Ricciardi ripercorrerà tutto quello che in Europa è stato fatto fino a oggi per combattere la malattia.

A proposito di frontiere, infine, cercheremo di capire che cosa si intende con curare dopo la morte con Mariam Jamal-Hanjani dell’Ucl Cancer Institute, scopriremo come l’eHealth abbia giocato un ruolo chiave nel contrastare la pandemia con Esti Shelly del ministero israeliano per la salute digitale, e affronteremo temi come la lotta all’obesità, la fiducia nei servizi per la salute e l’innovazione continua.

Per tutti i dettagli della seconda giornata di Health 2020, il programma completo è disponibile sul sito dedicato all’evento.

Partner scientifico:
Irccs Istituto clinico Humanitas

Headline partner:
BiogenJanssenMolteni & C.MSDPfizerRoche

Partner:
Medtronic, Obecity, Retelit

Event supporter:
Gilead Sciences

Insurance partner:
Generali Italia

The post Cosa seguire nel secondo giorno del Wired Next Fest – Health appeared first on Wired.





Leggi l’articolo su wired.it