Sono una delle armi di punta dell’industria bellica di Ankara. L’esercito ucraino li ha in dotazione e si stanno rivelando tra i sistemi più efficaci per frenare l’invasione della Russia



Leggi l’articolo su wired.it