Il documentario di Netflix sul caso delle nth rooms coreane, in cui venivano diffuse immagini rubate da database e cellulari di singoli individui, è plasmato come un poliziesco



Leggi l’articolo su wired.it