Quali sono oggi le potenzialità della domotica abilitate dagli smart speaker? In che modo il concetto di casa intelligente sta per essere superato da quello più generale di smart living? E qual è il ruolo delle aziende nell’innovare i servizi digitali, nel comparto dell’energia e non solo? Da queste domande prende il via il nuovo episodio del podcast di Wired realizzato in collaborazione con Edison, nella seconda puntata di una miniserie che esplora il mondo delle città intelligenti, delle abitazioni smart e di tutto ciò che tecnologia e intelligenza artificiale possono fare per migliorare il nostro vivere quotidiano. (Se vi siete persi il primo episodio, dedicato alle evoluzioni urbane, lo trovate qui.)

Dal trend sempre più affermato delle interazioni vocali fino all’e-health e all’open innovation, in questo episodio proponiamo una carrellata che tocca temi quali la privacy delle nostre informazioni domestiche, la capacità predittiva degli algoritmi e l’ottimizzazione dei consumi che porta vantaggi anche all’ambiente.

Con la partecipazione di Giovanni Brianza, che è il direttore Sviluppo, Strategia Corporate e Innovazione di Edison, cerchiamo di capire come una società energetica possa creare e mantenere un modello d’innovazione, sia nella propria organizzazione interna sia nei servizi messi a disposizione delle persone. Dai call center gestiti grazie all’intelligenza artificiale fino ai modi per ottimizzare l’uso delle fonti rinnovabili, un messaggio è evidente: la tecnologia è condizione necessaria per il cambiamento, ma non è di per sé sufficiente, perché serve anzitutto cambiare la cultura, tanto a livello individuale e familiare quanto in un contesto aziendale.

Qui sotto la prima puntata del podcast, dedicata alle smart city.

The post Dalla smart home alla gestione dell’energia, il podcast di Wired esplora la trasformazione digitale appeared first on Wired.



Leggi l’articolo su wired.it