Si prevede che la malattia sia riconosciuta come cronica e invalidante. Giorgia Soleri alla presentazione del progetto: “Non spegniamo i riflettori”



Leggi l’articolo su wired.it