I risultati di uno studio coordinato dall’Università di Bologna presentano l’esemplare più grande mai rinvenuto in Italia, che getta nuove prospettive sulla geografia del Mediterraneo di milioni di anni fa



Leggi l’articolo su wired.it