Le impresi pugliesi che vorranno evolvere e rafforzarsi per affrontare al meglio la sfida dei mercati mondiali hanno uno strumento in più per farlo. È il programma “Elite Puglia Hub”, siglato e presentato a Milano il 21 giugno nella sede della Borsa nell’ambito dell’evento “Finance, Business or Pleasure? Puglia” alla presenza del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, della presidente di Puglia Sviluppo Grazia D’Alonzo e del ceo di Elite – Borsa Italiana, Luca Peyrano.

Come sottolineato all’appuntamento milanese da Emiliano, con un riferimento ai tanti expat pugliesi nella metropoli meneghina, “la seconda città della Puglia è Milano. E da Milano nasce un patto per costruire una visione di speranza, fondata sui numeri e sulle quotazioni. Elite ci ha fatto vedere cose che prima non vedevamo e insisteremo su questo asse, anche grazie ad Assolombarda”. L’evento a Palazzo Mezzanotte era il secondo di giornata e ha fatto seguito a un primo appuntamento presso la Confindustria locale, dove le imprese lombarde hanno raccontato la scelta di investire in Puglia.

Come annunciato inoltre dal governatore “Aeroporti di Puglia sarà la prima azienda totalmente pubblica, di proprietà della Regione Puglia quasi al 100 per cento, ad entrare nel circuito Elite e a predisporsi alla quotazione in borsa. Naturalmente mi auguro che  questo esempio possa essere seguito da altri”.

Una nuova chance di crescita per le aziende virtuose passa quindi dal nuovo hub. L’obiettivo di Elite, parte del gruppo London Stock Exchange e piattaforma di supporto alla crescita di Borsa italiana sorta nel 2012, è contribuire a rendere più performanti le aziende, attraverso una serie di azioni, che vanno dalla formazione manageriale all’accesso ad altre forme di raccolta dei capitali. Il network Elite è globale e conta 1777 società: tra queste più di una ventina sono quelle pugliesi, a rappresentanza di settori economici molto diversi.

Ma nel caso del Puglia Hub, si vuole modellare l’ apporto del programma più marcatamente sulle esigenze delle imprese locali. Le aziende che si aggregheranno a questo ambiente specifico di Elite avranno uno sportello territoriale come punto di riferimento. Come affermato all’evento presso Palazzo Mezzanotte da Peyrano, “quello che ci interessa immaginare e sviluppare è il futuro. È un’iniziativa che potrebbe traghettare le imprese dalle 27 di oggi a un centinaio a fine anno. Un obiettivo molto stimolante”.

“Questa iniziativa pubblico/privata – ha continuato Peyrano- consentirà alle imprese di partecipare alle opportunità di Elite ma con una connotazione regionale. Prima le aziende venivano a Milano; lo faranno ancora ma saremo più vicini localmente anche al territorio. Elite Puglia Hub sarà un contenitore aperto dove costruiremo e disegneremo insieme modelli di finanza alternativi, rispetto ai quali la Puglia si è mostrata già avanzata. L’obiettivo è anche una integrazione a pieno titolo nel network per un connubio locale e globale”.

Elite Puglia Hub, una nuova spinta alla competitività delle pmi pugliesi
(foto: via Getty Images)

Il paradigma della prossimità per sfruttare quindi le opportunità della piattaforma che accelera le aziende già virtuose e attente alla crescita; ma un ruolo importante sarà anche quello di Regione Puglia e della sua in-house Puglia Sviluppo, che dovranno predisporre le misure per contribuire fattivamente alla spinta. Misure che spazieranno dalla creazione di voucher per la qualificazione manageriale e organizzativa delle pmi pugliesi alla nascita, come detto, di uno sportello informativo territoriale dedicato programma Elite Puglia Hub che, come indicato dall’assessore allo sviluppo economico Cosimo Borraccino a Wired, “puntiamo ad aprire in tempi molto ristretti, pensiamo entro l’estate”.

Centrale sarà anche la creazione di prodotti finanziari per sostenere la crescita, alternativi e complementari a quelli esistenti: un esempio sul tema, sempre in Puglia, è stato il recente lancio dei minibond per le piccole e medie imprese al fini di di immettere in circolo risorse finanziarie nuove e alternative al tradizionale credito bancario, al fine di favorire sviluppo, innovazione e internazionalizzazione.

Come spiega l’assessore Borraccino, il nuovo hub dovrebbe anche incentivare appunto “una maggiore spinta all’adesione a uno strumento importante che la regione mette a disposizione come quello dei minibond, per far fronte alla stretta creditizia che si abbatte sul nostro sistema. La Puglia è sempre molto attenta allo sviluppo del sistema delle imprese, e ha generato con il cofinanziamento regionale quattro miliardi di investimento in quasi quattro anni, quindi nuova occupazione, nuovo sviluppo, ed è quello che noi vogliamo continuare a fare. Oggi lo facciamo siglando un accordo con Elite, in precedenza c’è stato un convegno in Assolombarda. Una possibilità di scambio di buone prassi con la regione più virtuosa per eccellenza, la Lombardia, con la Puglia che è quella che sta dando segnali incoraggianti a livello nazionali”.

I numerosi, e diversificati, incentivi a disposizione delle aziende pugliesi promuovevano già l’idea che fosse necessario crescere, evolvere, scommettendo su nuove linee di business, ampliamento di siti, rinnovamernto di strumenti e macchine. Ma con “Elite Puglia Hub” l’obiettivo è colmare quei gap esistenti anche a livello di cultura aziendale, limiti che hanno a che fare tavolta con la governance o con singoli processi e meccanismi, da quelli interni al confronto con investitori diversi e strutturati. Un cambiamento che deve quindi anche passare da un upgrade del know how tecnico e manageriale.

Come sottolineato dalla presidente di Puglia Sviluppo Grazia D’Alonzo, infatti, “oggi chi vuole fare impresa e sviluppare l’attività imprenditoriale trova anche attraverso l’azione di accompagnamento di Puglia Sviluppo, un supporto importante per favorire lo sviluppo e colmare il gap delle imprese del Mezzogiorno. Il programma Elite in chiave pugliese sarà una marcia in più in questa direzione”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

The post Elite Puglia Hub, una nuova spinta alla competitività delle pmi pugliesi appeared first on Wired.



Leggi l’articolo su wired.it