Il pilota svizzero di Formula 1 della Hass-Ferrari Romain Grosjean ha pubblicato un tweet con la fotografia del libro “Bitcoin Billionaires”. 

Nel tweet Grosjean ringrazia i gemelli Winklevoss, proprietari dell’exchange Gemini, per avergli inviato il video con questa dedica: 

“Caro Romain, è un piacere avere un campione come te nel mondo crypto. Il nostro settore sta crescendo velocemente quasi come guidi tu”. 

Non è chiaro quale sia la relazione tra Grosjean ed i gemelli Winklevoss, ma la dedica suggerisce che sia più di una semplice trovata pubblicitaria. 

È vero che, da un lato, Gemini ha una comunicazione pubblicitaria molto ampia e diffusa, ma la dedica farebbe presumere che il pilota sia realmente coinvolto in qualche modo nel settore crypto. 

Tra l’altro in questo momento la carriera in Formula 1 di Grosjean non è certo ai massimi livelli, visto che iniziò dieci anni fa con la Renault, mentre ora guida una Haas e nella classifica dell’attuale campionato è diciassettesimo, su venti, con solo 2 punti. 

Visto che comunque, secondo le stime di Elite Racing, il pilota guadagnerà 1,5 milioni di euro nel 2019, non è da escludere che abbia investito qualcosa in bitcoin, o intenda farlo. Non c’è però alcuna conferma di ciò. 

Un’altra ipotesi è che i Winklevoss vogliano entrare come sponsor nel mondo della Formula 1, perché in questo settore sono coinvolti molti miliardari che potrebbero essere interessati ad investire in criptovalute. 

Tra l’altro la Formula 1 in qualche modo, anche se indiretto, ha già avuto a che fare con le criptovalute, mentre in altri sport è stato dato il via a vere e proprie collaborazioni, come nel football americano o nell’NBA

Inoltre gli sport automobilistici sembrano essere un terreno fertile per la collaborazione con aziende crypto, come dimostra il caso di Eidoo sponsor di una vettura della Mini Challenge.

The post Formula 1, il pilota Romain Grosjean twitta su bitcoin appeared first on The Cryptonomist.



Leggi l’articolo su cryptominando.it