Redatto da Oltre la Linea.

Ieri la Democrazia è morta fra applausi scroscianti: sono gli applausi del partito del No-Voto composto da Partito Democratico e 5 Stelle. Quel partito che è stato delineato dall’on. La Russa nel suo discorso di ieri e che è ben visibile nelle reazioni dei presenti.

La piega Europeista di Grillini e premier ha dato vita ad un ibrido che è nato ieri, e si chiama Governo Tecnico, anzi, lasciatecelo dire, si chiama Dittatura. Chi ha vinto alle ultime elezioni? il Centrodestra unito (Fdi-Lega-Fi), chi ha governato fino ad ora? Lega e Movimento 5 stelle. Chi governerà a fine della crisi di governo che si è creata? il Partito Democratico a fianco dei voltafaccia Grillini.

Fra gli applausi nasce il Partito del “No-Voto”: M5S – PD

No-Voto per mantenere le poltrone

Si, voltafaccia, perché è così che si chiamano coloro che, pur di andare al governo – per poi non voler fare niente e dire sempre NO- cambiano casacca e bandiera continuamente, piegandosi al potente di turno. Peggio ancora se questo nuovo potente si chiama Partito Democratico.

Il PD, quel mostro politico che i Pentastellati hanno sempre attaccato, insultato, minacciato e deriso. Loro dovevano essere quelli buoni, quelli giusti e quelli onesti. Ma alla prova dei fatti sono come tutti gli altri. I Grillini, insomma, sono quell’eroe che alla fine diventa il cattivo. E preparatevi, perchè un mostro multiforme così non l’avete mai visto e non lo vedrete mai più. Nemmeno la grande balena bianca DC sarà all’altezza di cosa vedremo di qui a qualche mese.

(di Fausto Andrea Marconi)

L’articolo Fra gli applausi nasce il Partito del “No-Voto”: M5S – PD originale proviene da Oltre la Linea.



Leggi l’articolo completo su oltrelalinea.news