Redatto da Oltre la Linea.

Ennesimo delirio del giornalista radical chic per eccellenza, Gad Lerner. Commentando l’attacco terroristico compiuto da senegalese di 47 anni, Ousseynou Sy, che ha prima sequestrato e poi dato fuoco ad un bus su cui viaggiava una scolaresca, Gad Lerner è riuscito, per l’ennesima volta, nel dare la colpa alle politiche di contenimento dell’immigrazione di massa – spacciate per «razzismo».

«La follia criminale del cittadino italiano Ousseynou Sy è l’esito di una contrapposizione isterica che manifesta ostilità agli immigrati additandoli come privilegiati, negando le loro sofferenze e la loro umanità. Impersonata per fortuna dai bambini di Crema e dai carabinieri di San Donato Milanese» ha scritto su Facebook, scatenando un mare di polemiche.

Gad Lerner, ultimo delirio: “Attentato bus figlio dell’odio verso i migranti”

Insomma, anche questa volta Gad Lerner riesce a dare la colpa agli italiani e «all’odio verso gli immigrati». Durissima la replica di Giorgia Meloni: «Non è un fake, Gad Lerner trova giustificazioni per difendere Ousseynou Sy l’autista di origini senegalesi che voleva legare e bruciare vivi 51 bambini: “tutta colpa dell’ostilità ai migranti”. Questi sono pericolosi».

Inutile dire, rileva anche IlGiornale.it,  che il tenore dei commenti in risposta al post di Lerner è decisamente acceso. «Mi scusi ma legge quello che scrive? Stai a vedere che adesso la colpa è nostra… Roba da matti», commenta una donna.«Sembra quasi che a Lerner dispiaccia che l’attentato sia fallito!», replica amaramente un’altra.

(La Redazione)

 

 

 

L’articolo Gad Lerner, ultimo delirio: “Attentato bus figlio dell’odio verso i migranti” proviene da Oltre la Linea.



Leggi l’articolo completo su oltrelalinea.news