Redatto da Oltre la Linea.

La polizia tedesca ci rimanda indietro i migranti “sedati”. Come scrive TgCom24, che cita un servizio mandato in onda ieri su Quarta Repubblica, si tratterebbe di una pratica molto frequente utilizzata con i “dublinanti”, ovvero quei migranti sbarcati nel nostro Paese con l’obiettivo di raggiungere altri stati europei, in particolar modo Francia e Germania.

Secondo TgCom24, nell’ultimo periodo gli sforzi della polizia per interrompere il flusso sono aumentati e il numero dei voli dei rimpatri dei Paesi dell’Unione Europea si è moltiplicato, superando per la prima volta quello degli sbarchi. Ma non è tutto, perché alcuni video testimoniano deportazioni violente, durante le quali verrebbero somministrate anche sostanze chimiche.

La Germania ci manda i migranti sedati

Nel silenzio generale dei “dirittoumanisti”, i metodi della Germania sono peraltro molto discutibili. Alcuni migranti hanno raccontato che i poliziotti tedeschi li hanno prima buttati per terra per ammanettarli e poi dopo averli sedati li hanno messi su un un volo per Roma. “Ho visto qualcuno scalmanato, che cercava di ribellarsi al trasferimento. Dopo un po’, però, i rivoltosi erano diventati improvvisamente tranquilli, se ne stavano quasi addormentati nei loro sedili, buoni buoni”, ha spiegato uno dei migranti tornati in Italia.

E di fatto su questo fronte arriva la testimonianza di Raphael Reichel, responsabile di una associazione che difende i migranti in Germania: “Sì, ci sono probabili sedazioni per impedire che fuggano o che si ribellino ai trasferimenti. E non solo in Germania: due mesi fa so che un profugo afgano proveniente da Lione è arrivato stordito a Monaco”.

Giorgino contro la Germania

“L’Unione Europea e la Germania hanno fatto poco per l’immigrazione e anche l’ultima dichiarazione del presidente tedesco va in questa direzione: che senso ha contestare all’Italia un comportamento discutibile quando loro hanno rimandato in Italia i migranti sedati a bordo di aerei…?”, la sferzata è di Francesco Giorgino, riportata da IlGiornale.it.

Il giornalista, ospite di Agorà su Rai Tre, se l’è presa con il presidente teutonico, Frank-Walter Steinmeier, che ha aspramente criticato l’arresto in Italia della comandante della nave dell‘Ong Sea WatchCarola Rackete.

(La Redazione)

 

 

 

 

L’articolo Germania, migranti “sedati” e rispediti in Italia originale proviene da Oltre la Linea.



Leggi l’articolo completo su oltrelalinea.news