Questa mattina si è conclusa una sessione AMA (Ask Me Anything) con il fondatore della blockchain di NEO, Erik Zhang, che si è prestato a rispondere a tutte le domande che i vari utenti hanno posto riguardo diversi temi legati al progetto e agli ultimi aggiornamenti.

Una domanda, per esempio, ha riguardato la capitalizzazione di NEO che ha quasi raggiunto il miliardo di dollari, attestandosi alla posizione 17 di CoinMarketCap. A tal proposito a Zhang è stato chiesto quali fossero i piani per raggiungere la top 5 della classifica. Il CEO si è espresso dicendo che il team sta lavorando al nuovo NEO3, che permetterà di essere applicato a livello commerciale su vasta scala.

NEO3 sarà un’evoluzione di quella attuale, NEO 2.0. In esso sarà introdotto:

  • Il cosiddetto dBFT 2.0 (Delegated Byzantine Fault Tolerance); 
  • Una riduzione del quantitativo di NEO e GAS per l’implementazione e l’esecuzione degli smart contract; 
  • Un’implementazione Oracle integrata che permette di accedere alle risorse Internet durante l’esecuzione; lo scorporo di NeoVM (macchina virtuale per l’esecuzione degli smart contract) dalla blockchain stessa, andando a diventare una macchina virtuale a sé;
  • Il miglioramento di NeoFS, ovvero la piattaforma di archiviazione decentralizzata;
  • Il miglioramento di NeoID, protocollo di identità decentralizzato grazie al quale gli utenti avranno un migliore controllo della propria identità ed un livello elevato di fiducia e sicurezza.

NEO, Libra e Huawei

Una domanda ha coinvolto anche il nuovo progetto di Facebook, Libra: il CEO ha riportato un suo vecchio tweet, dove esprimeva il suo scetticismo verso il progetto facendo notare come un progetto sotto la giurisdizione americana potrebbe creare un caso simile a quello avvenuto con Huawei.

Il prezzo della crypto NEO

Un’altra domanda ha fatto poi riferimento al prezzo singolo della crypto NEO – attualmente intorno a $17 – e sul fatto che non abbia avuto un andamento simile a quello delle altre crypto. A tal proposito il CEO ha espresso il suo disinteresse per quanto riguarda il prezzo di NEO.

Alcune domande hanno riguardato le varie differenze che ci potrebbero essere nell’operare in un mercato cinese rispetto ad uno occidentale:in tutti i casi per il CEO non ci sono né differenze né limitazioni dal punto di vista della programmazione.

Zhang ha preferito sorvolare sulla domanda riguardo alle persone alle quali si ispira nell’industria della sicurezza.

Infine, si è scherzato anche su Star Wars e su una sua possibile comparazione con il mercato delle crypto. Il CEO, da grande appassionato della saga, ha spiegato che potrebbe considerare di far diventare la moneta di Star Wars una crypto.

The post Gli aggiornamenti sulla blockchain di NEO appeared first on The Cryptonomist.



Leggi l’articolo su cryptominando.it