(Shutterstock)
In questi tempi in cui avere un’occupazione che assicuri una certa stabilità economica e soddisfazione personale è quasi una chimera, coltivare il desiderio di trovare il lavoro dei sogni sembra l’unica cura per non perdere la speranza di un futuro più gratificante. Chissà dunque come si saranno sentite tutte quelle persone che hanno risposto all’annuncio pubblicato sul profilo aziendale LinkedIn di Google che invitava a candidarsi per il ruolo di ceo.
Lavorare per Google col ruolo di ceo: il post fake che ha messo in subbuglio LinkedIn
Google è in testa alla classifica dei migliori posti di lavoro al mondo stilata da Forbes. E ora Google starebbe cercando un sostituto a Sundar Pichai, l’attuale ceo, e lo starebbe facendo attraverso la piattaforma di networking professionale più accreditata del web: LinkedIn. Un fatto talmente eccezionale da non sembrare ver…



Leggi l’articolo su blogstar.org.uk