(Foto: Google)

Lo smartworking è sicuramente uno dei trend del 2020, resosi necessario per via dell’emergenza della pandemia da Covid-19. Tuttavia, se per molte mansioni il lavorare da casa si è dimostrato efficace se non addirittura più efficiente di quello in presenza, ci sono specifiche applicazioni dove la mancanza di un contatto umano può essere controproducente. Ed è in questo gap che cerca di proporsi un gadget controverso come i Google Glass.

Con un post sul blog ufficiale, Google ha raccontato come sia possibile integrare Meet con Glass Enterprise Edition 2 ossia il software di produttività per le videoconferenze di gruppo con gli occhiali tech di ultima generazione, pensati proprio per un target professionale. Google spiega come molte aziende si stiano adattando alle nuove politiche e normative, con la conseguenza che i necessari lavoratori essenziali in loco abbiano dovuto orientare il modo in cui lavorano e collaborano.

Con l’unione tra Meet e i Glass si potranno incontrare vis a vis lavoratori lontani anche migliaia di chilometri in un ambiente virtuale oppure in realtà aumentata. Due esempi: la manutenzione di un data center (foto su) in diretta per un’azione più efficace e precisa con l’assistenza da remoto di colleghi specializzati oppure una molto più banale ma suggestiva riunione attorno a un tavolo con più coinvolgimento grazie alla realtà virtuale che immerge nella scena.

meet for glass
(Foto: Google)

Ma le potenziali applicazioni sono sconfinate perché si può ipotizzare la visita a un appartamento da affittare o comprare, un intervento o consulto medico o ancora una qualsiasi mansione che richiede di tenere le mani libere mentre si mostra l’operato a distanza.

L’ultima generazione di Google Glass conta su un display da 640 x 360 pixel, chip Qualcomm Snapdragon Xr1 quad-core fino a 1.7 GHz con 3 gb di ram e memoria da 32 gb, sistema operativo Android 8.0 Oreo, fotocamera da 8 megapixel, connettività wi-fi 802.11ac dual-band e bluetooth 5.0, un altoparlante mono e tre microfoni integrati.

The post Google porta le videochiamate sui Glasses appeared first on Wired.



Leggi l’articolo su wired.it