Changpeng Zhao, CEO e fondatore di Binance, ha minacciato di delistare BSV dal suo exchange. La minaccia arriva in seguito a una serie di schermaglie avvenute su Twitter tra Craig Wright (colui che ha guidato il fork di BCH a Novembre e che si professa Satoshi Nakamoto) e Hodlonaut, l’inventore della Lightning Torch.

Craig Wright si è già scontrato con praticamente tutti gli esponenti del mondo crypto, tanto che il buon Vitalik Buterin, co-fondatore di Ethereum, l’ha pubblicamente definito “a fraud“: lascio a voi la traduzione.

Hodlonaut ha attaccato Craig Wright in quanto l’australiano afferma di essere Satoshi Nakamoto e ha cercato di provarlo affermando di detenere diversi Bitcoin su MT Gox, famoso exchange chiuso in seguito ad hacking.

In seguito agli attacchi di Hodlnaut i legali di Wright hanno recapitato all’inventore della L. Torch una missiva in cui gli imponevano di rimuovere i tweet o avrebbero proceduto per vie legali (diffamazione…).

Craig Wright non è Satoshi Nakamoto, altre str****** simili e delistiamo BSV!

Così si è espresso il CEO di Binance che, evidentemente, si è schierato con Hodlonaut.

Wright in tutta risposta ha promesso 5000$ in BSV a chi mettesse a disposizione maggiori informazioni sulla reale identità di Hodlonaut il quale si è cancellato da Twitter per proteggere la sua identità: il suo account non esiste più.

Il web si è schierato dalla parte di Hodlonaut e molti utenti del mondo crypto hanno cambiato la propria foto profilo con quella usata da Hodlonaut lanciando l’hashtag #WeAreAllHodlonaut.

Hodlonaut vs Craig Wright

Hodlonaut ha il merito di aver trovato un metodo inovativo e divertente per testare in modo efficace la rete di Lightning, ha inoltre deciso di donare i Bitcoin ottenuti con questo esperimento a un’associazione Venezuelana. Sicuramente la sua figura è apprezzata nel mondo crypto.

Craig, al contrario, è odiato praticamente da tutti, soprattutto per l’arroganza con cui ha gestito il fork di BCH, tentando (senza riuscirvi) di effettuare un attacco al 51% e dando vita alla celebre #hashwar.

Lo split BAB-BSV è stato punito dagli investitori. Dopo il fork è crollato BCH ma è crollato anche il market cap complessivo e BTC, a Novembre, ha toccato il suo minimo annuale. Questo fork, e la conseguente #hashwar, ha fatto perdere valore al mondo crypto. Il sentimento comune che si percepisce online è la mal sopportazione per i “dittatori”: Craig Steven Wright (CSW) si è atteggiato da dittatore.

Non esagero se scrivo che Craig Wright è uno degli uomini più odiati del mondo crypto, forse gli spetta il gradino più alto del podio.

Hodlonaut aveva dichiarato di avere qualche nuova simpatica idea in mente per promuovere il protocollo Lightning Network: speriamo torni presto attivo.

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA]

L’articolo Hodlonaut vs Craig Wright: il CEO di Binance minaccia di delistare BSV proviene da CryptoMinando.



Leggi l’articolo su cryptominando.it