Poche ore fa l’exchange CoinEx ha pubblicato un annuncio riguardo al listing di una nuova stablecoin, HonestCoin (USDH), la prima basata sulla blockchain di Bitcoin Cash.

Read this article in the English version here.

Come possiamo leggere nel comunicato, questa è la prima stablecoin regolamentata che si appoggia sulla blockchain di BCH ed è peggata 1 a 1 con il dollaro americano.

Diversamente dalle altre stablecoin, che di solito sono basate su blockchain come Ethereum o Tron, USDH utilizzerà SLP (Simple Ledger Protocol), un nuovo standard che fornisce funzionalità simili al token ERC20 e permette di creare asset sulla blockchain di Bitcoin Cash.

Anche se già ci sono oltre 1500 diversi token SLP, questi rappresentano una quota insignificante anche perché la maggior parte degli stessi non supera il centinaio di address.

CoinEx, exchange con base ad Hong Kong e alla posizione 61 per volumi di trading, è particolarmente BCH friendly e ha già listato oltre una ventina di coppie di trading con Bitcoin Cash.

Per quanto riguarda la neonata stablecoin, è sicuramente difficile dire come si evolverà anche perché sono stati creati appena 11.000 USDH, ovvero con un asset-back di $ 11.000, cifra ridicola se paragonata a quelle delle più famose stablecoin come per esempio Tether.

The post Honestcoin: arriva la prima stablecoin su Bitcoin Cash appeared first on The Cryptonomist.



Leggi l’articolo su cryptominando.it