Quali sono i prodotti tech più interessanti che si sono visti nel 2019? Sono stati dodici mesi per certi versi un po’ avari di innovazioni e di sorprese, come se fosse un anno di transizione verso un 2020 che (si spera) promette più soddisfazioni. Ecco la nostra selezione dei dieci dispositivi che meritano la top 10, dalla decima alla prima posizione. In fotogallery tutte le immagini.

Spazzolino Xiaomi con touchscreen integrato

Xiaomi non ha soltanto presentato il primo vero smartphone con fotocamera da 108 megapixel, ma anche il primo spazzolino elettrico che integra uno schermo touchscreen di servizio. Potrà aiutare a programmare meglio la pulizia quotidiana e analizzare se ci si sta spazzolando nel modo corretto o meno, suggerendo anche in quali zone ci si dovrebbe concentrare di più.

Philips Relief Band

La fascia per smettere di russare è stata ufficializzata a Ifa 2019 e ha il grande obiettivo di evitare di esibirsi in insopportabili concerti notturni (peraltro a discapito anche della qualità della respirazione e del sonno) stimolando l’utente a cambiare posizione senza svegliarlo. E senza svegliare chi condivide il letto. Il prezzo non è ancora ufficiale.

Fossil Hybrid Hr

Perfetto esempio di ibrido tra uno smartwatch digitale e analogico, Fossil Hybrid Hr non lascia intendere troppo la sua natura tecnologica di primo acchito, ma basta uno sguardo più approfondito per accorgersi di potenzialità piuttosto complete. Include infatti uno schermo e-ink, il rilevatore di battito cardiaco, una memoria interna da 16 mb, accelerometro e una batteria che può durare fino a 2 settimane circa. Può mostrare notifiche dalle applicazioni più famose. I prezzi vanno da 180 a 220 euro circa.

Oculus Quest

Questo visore per la realtà virtuale prodotto dalla società di proprietà di Facebook ha il grande vantaggio di poter essere indipendente da smartphone o computer, includendo tutto l’hardware del quale ha bisogno per riprodurre giochi e filmati vr. Mosso dal buon processore Qualcomm Snapdragon 835, fa a meno degli scomodi cavi e di recente ha aggiunto la funzionalità che riconosce i movimenti delle mani per eliminare anche i controller. Si propone a 449 euro.

Dji Mavic Mini

Altro dispositivo assai prestante quanto compatto è il piccolo drone Dji Mavic Mini che mette sul piatto tanta qualità abbassando peso e dimensioni a livelli notevoli. In appena 250 grammi può garantire fino a 30 minuti di volo di autonomia, una portata di 2 km, stabilizzatore a tre assi per la fotocamera da 12 megapixel in grado di spingersi fino al 2,7k e soprattutto una struttura pieghevole che rende il drone tascabile quando non in uso.

Segway Ninebot Max G30

Ufficializzato a Ifa 2019, Segway-Ninebot Max G30 è tra i monopattini con l’autonomia più estesa visto che arriva fino a 65 km massimi grazie alla batteria consistente da 551 Wh che si ricarica velocemente in circa sei ore. Il propulsore sviluppa fino a 350 watt di potenza potendo superare pendenze anche del 20%, mentre la scocca è certificata Ipx5 per non temere acqua né polvere. Il prezzo è alto, 799 euro.

WT2 Plus

Ufficializzato a inizio anno al Ces di Las Vegas, Timekettle WT2 Plus sono degli auricolari stile Airpods che fungono da traduttore simultaneo per 36 lingue differenti. Per funzionare necessitano del collegamento a Internet attivo attraverso lo smartphone. In materiale plastico, gli auricolari si ricaricano attraverso la custodia a sua volta compatibile con lo standard usb. Compatibili con Android e iOs, si collegano via bluetooth e necessitano che uno dei due interlocutori indossi uno degli auricolari (nella modalità simultanea). Il prezzo è di 250 euro.

Kano Pc

Kano Pc
(Foto: Kano)

Interessante esempio di computer fai da te per imparare a programmare che si dedica a un pubblico giovane, di studenti. Kano Pc di natura modulare si monta pezzo per pezzo come un Lego e si offre a un prezzo più che onesto di circa 250 euro proponendosi con schermo touchscreen da 11.6 pollici di diagonale, processore Intel Atom x5-Z8350 da 1.44 GHz di frequenza accompagnato da 4 gigabyte di memoria ram e uno spazio di archiviazione interna da 64 gb espandibili tramite una scheda SD.

Nintendo Switch Lite

La versione più leggera e compatta della console di nuova generazione di Nintendo ha subito raggiunto un ottimo successo. Rispetto alla versione standard va a integrare i controller rispettando in tutto e per tutto i dogmi di una console portatile. Mossa da chip Nvidia Tegra con 32 gb di memoria interna, può infatti funzionare soltanto in mobilità, al contrario della Switch tradizionale che può anche collegarsi alla Tv in salotto. Il prezzo è di 219 euro.

Dyson V11

La nuova generazione dell’aspirapolvere senza filo più performante migliora in tutti gli ambiti. Dyson V11 a 185 W/a per generare 125.000 giri al minuto con un’accelerazione fino ai 335 km/h, con una forza di gravità pari a 79000 g. La batteria dura fino a 60 minuti senza cali di pressione e c’è la novità dello schermo lcd per essere finalmente informati su autonomia residua e performance.

The post I 10 gadget tech più innovativi del 2019 appeared first on Wired.



Leggi l’articolo su wired.it