Camminano e nuotano, spostandosi attraverso i distretti del corpo, portando con sé il necessario per recapitare una terapia o una sonda per la diagnosi. Sono i piccoli, piccolissimi robot che vedete in questo video, pilotati a distanza con la sola forza di un magnete e sempre più vicini all’applicazione vera e propria in medicina.

Il loro trucco? Potersi ripiegare come veri e propri origami, per assumere le configurazioni più adatte al movimento, al trasporto e al rilascio delle sostanze. Per ora si tratta di prototipi, ma non appena sarà possibile costruirli con materiali biocompatibili, cioè non tossici per le cellule e i tessuti, potremo vederli davvero in azione.

(Credit video: Nature)

The post I micro-robot che si piegano come origami per trasportare i farmaci nel corpo appeared first on Wired.



Leggi l’articolo su wired.it