Basta una spruzzata di polvere magnetica per attivare questi robot. Non è lo spot di un gioco per bambini, bensì l’ultima strategia messa in atto da un team di scienziati al lavoro tra Shenzhen e Hong Kong per innescare il movimento in piccoli automi, delle dimensioni di un insetto, senza l’uso di motori ed energia.

Come riportato sulle pagine di Science Robotics, lo spray non è altro che un mix di particelle di ferro e altri materiali che, per proprietà magnetiche più la capacità di reagire con le superfici con cui viene a contatto per formare pellicole, riesce a portare in vita diversi materiali, come la carta o il cotone, e a trasformare piccoli oggetti in veri e propri automi. Creature che potrebbero trovare applicazione, per esempio, come sonde a cui lasciar percorrere l’interno del nostro corpo, sia in diagnostica che per interventi chirurgici.

(Credit video: Science)

The post I piccolissimi robot che si attivano con uno spray appeared first on Wired.



Leggi l’articolo su wired.it