Realizzare edifici in modo più sicuro, economico e sostenibile diventa possibile grazie all’intelligenza artificiale. Quelle che vediamo in questo video sono infatti squadre di automi da costruzione, sempre più ambiti nel settore dei lavori su larga scala e oggi capaci di interagire, collaborare e mettere insieme i pezzi in ambienti sempre più complessi. Ispirati da partire dal regno animale (pensiamo al cervello collettivo di api e formiche, per esempio) potrebbero segnare una svolta per le grandi opere e negli ambienti con fattori di rischio elevati, fino a quelli estremi e, nel futuro (forse) altri pianeti.

La rivista scientifica Nature ha passato in rassegna i più evoluti, e ci aiuta a fare il punto della situazione individuandone le potenzialità, così come i fronti aperti della ricerca.

(Credit: Nature)

The post I robot che nel futuro costruiranno al posto nostro appeared first on Wired.



Leggi l’articolo su wired.it