(Shutterstock)
La privacy è un diritto. Ma lo è anche la mancia, secondo i rider del collettivo Deliverance Milano. Lo scorso 25 aprile, il gruppo politico di precari e fattorini attivi nel delivery food ha pubblicato la “lista nera” dei personaggi famosi che, dopo aver prenotato online pranzi e cene, non avrebbero pagato l’extra per la consegna. Un’opzione prevista dal servizio, anche se non obbligatoria. Sulla blacklist, pubblicata sulla



Leggi l’articolo su blogstar.org.uk