(shutterstock)
570 milioni di dollari buttati via. 130 solo in California e Texas. La strategia di Michael Bloomberg per il Super Tuesday, cinica da far impallidire Donald Trump, è stata un fiasco epocale. Ammesso che tentare di comprarsi i due Stati più ricchi di delegati investendo unicamente in spot tv e web advertising, azzerando comizi e vicinanza agli elettori negli Stati minori, fosse davvero una strategia. La lezione è netta: per vincere le primarie USA e correre per diventare Presidente, essere un magnate non basta.
Eppure alzi la mano questa mattina chi non aveva predetto un successo dell’ex sindaco di New York o chi ancora, forse per non essere troppo duro con un perdente, preferisce scrivere che Bloomberg ha solo fallito il suo primo tentativo. Ma a…



Leggi l’articolo su blogstar.org.uk