(Courtesy: Lablaco)
Il futuro della moda, per molte aziende, dovrebbe essere circolare. Oggi, sono soprattutto i millennials e gli appartenenti alla generazione Z a farsi sostenitori di una filiera più etica e meno devastante per l’ambiente, e sono inoltre tante le grandi imprese del lusso pronte a dire addio alla moda lineare (alcune già a buon punto con interessanti iniziative come i gruppi Kering e Lvmh, Salvatore Ferragamo, Max Mara). Ma nonostante ciò, i numeri in termini di percentuali del riciclo di abiti è ancora molto basso e quello del tessile,…



Leggi l’articolo su blogstar.org.uk