Dopo le sentenze degli omologhi di Austria e Francia, anche in Italia l’autorità per la protezione dei dati boccia le pratiche di gestione delle informazioni da parte del colosso di Mountain View



Leggi l’articolo su wired.it