Nataliya Bondarenko, fondatrice e designer di Rubeus (Courtesy Rubeus)
Non creare prodotti, ma opere d’arte. Per una clientela esclusiva che le tramanderà di generazione in generazione. Come si fa con i gioielli. Perché le creazioni di Rubeus pur non essendo propriamente gioielli assomigliano molto a dei tesori.
Sono borse, scarpe e prossimamente profumi disegnati e realizzati a Milano con materiali italiani per una clientela internazionale disposta a spendere. E tanto, pur di avere qualcosa di unico.



Leggi l’articolo su blogstar.org.uk