La settimana si avvia a concludersi con un mercato crypto tinto di rosso. Infatti, nonostante la prova di recupero dai minimi di inizio settimana, i prezzi rimangono distanti dai record del 2019 segnati la scorsa settimana.

Read this article in the English version here.

Fonte: COIN360.com

La giornata rispecchia l’andamento della settimana, con una prevalenza di segni rossi: oltre il 70% del mercato crypto è in territorio negativo. 

Tra le prime 30 emergono solo 3 segnali rialzisti. Dogecoin (DOGE) mette a segno il miglior rialzo delle prime 100 con un allungo di circa il 20%. A distanza segue Crypto.com Chain (CRO) che sale a doppia cifra con un +10%. Terza in classifica è Tezos (XTZ) che sale di poco oltre il 5%.

Tra le peggiori bisogna mettere in conto VestChain (VEST) che arretra dell’11%. Tra i token più famosi il ribasso più corposo è messo a segno da bitcoin (BTC) insieme a Waves (WAVES), Dash (DASH), Lisk (LISK), Cosmos (ATOM), e OmiseGO (OMG) che scendono di oltre il 5%. 

È un segnale che però ancora si può configurare come un rimbalzo tecnico di tutto il mercato crypto che dovrà trovare conferme nelle prossime ore e nel fine settimana.

Il mercato crypto si tinge oggi di rosso
Grafico Monero by Tradingview

Tra le prime 50, Monero (XMR) chiude la settimana più debole con un ribasso del 15%.

La capitalizzazione di mercato scende nuovamente a 320 miliardi di dollari, un calo dovuto alla debolezza del bitcoin, che ieri aveva provato ad acciuffare i 12.000 punti. Il ritorno a 11.200 punti ha fatto perdere a BTC parte della dominance che scivola al 62,3%. 

Ethereum approfitta della debolezza di bitcoin e, nonostante la giornata negativa (scivola del -1%), prova a recuperare la soglia del 10% di quota di mercato, con due punti decimali in più dai minimi di ieri. 

Ripple rimane ancorata a ridosso del 5%, i livelli più bassi dell’ultimo anno e mezzo, registrato a dicembre 2017.

In 4° posizione continua a mantenersi Litecoin (LTC) a breve distanza da Bitcoin Cash (BCH), entrambe oggi in calo del 3%.

Il mercato crypto si tinge oggi di rosso
Grafico bitcoin by Tradingview

Bitcoin (BTC)

Bitcoin prova a dare conferme che il recente movimento al rialzo non sia stato solamente un movimento speculativo, un rimbalzo tecnico (pullback). Il ritorno a testare quota 11.000 dollari avvenuto durante le ultime ore segna al momento un trend di medio-breve periodo impostato al ribasso.

È necessario per il prezzo di bitcoin non estenda la discesa ai minimi della scorsa settimana in area 9.800 dollari. Per un chiaro segnale di rialzo è necessario riprendere con decisione i 12.500 dollari. 

Il mercato crypto si tinge oggi di rosso
Grafico Ethereum by Tradingview

Ethereum (ETH)

Rimane debole la struttura tecnica di Ethereum con prezzi che sembrano volersi consolidare sopra l’ex resistenza dei 280 dollari. Per Ethereum è necessario recuperare i 325 dollari, livello distante di circa il 10% dai valori attuali, un movimento che permetterebbe di tornare a fare ben sperare per recuperare i massimi annuali registrati alla fine di giugno. 

Se continuasse a prevalere la debolezza anche nel corso del weekend, per Ethereum sarebbe necessario non spingersi sotto la soglia dei 265 dollari, che ora, oltre ad essere un supporto statico, è anche un supporto dinamico perché con questa struttura la trendline rialzista iniziata dai minimi di aprile passa proprio per i 265 dollari.

The post Il mercato crypto si tinge oggi di rosso appeared first on The Cryptonomist.



Leggi l’articolo su cryptominando.it