(Foto: Queen’s University/Flickr CC)

Per la scoperta sul virus dell’epatite C”. Così l’Assemblea del Nobel al Karolinska Institutet di Solna (Svezia), ha appena assegnato il primo degli ambiti riconoscimenti di questa settimana, il premio Nobel per medicina e fisiologia 2020, a Harvey J. Alter, Michael Houghton e Charles M. Rice.

Identificando il virus dell’epatite C, i tre vincitori hanno dato un contributo straordinario alla lotta contro l’epidemia di questa grave malattia cronica, che causa cirrosi e tumore al fegato ed è responsabile, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), di circa 71milioni di casi nel mondo e circa 400mila vittime all’anno. Grazie alla loro scoperta, spiega l’Assemblea, oggi sono disponibili esami del sangue molto sensibili al virus, che hanno essenzialmente eliminato l’epatite post-trasfusione in molte parte del mondo, migliorando notevolmente la salute globale. Non solo: la loro scoperta ha dato il via al rapidissimo sviluppo di farmaci antivirali diretti contro l’epatite C, che hanno salvato milioni di vite. “Per la prima volta nella storia”, aggiunge l’Assemblea, “la malattia può ora essere curata, dandoci la speranza nell’eradicazione del virus dalla popolazione mondiale”.

Comincia così la settimana dell’assegnazione degli ambitissimi riconoscimenti. Dopo l’annuncio di questa mattina per il premio Nobel per la medicina, domani toccherà al riconoscimento per la fisica, mercoledì per la chimica, giovedì per la letteratura, venerdì per la pace e lunedì prossimo ( 12 ottobre 2020) per l’economia.

Il Nobel per la medicina 2020 alla scoperta del virus dell’epatite CSfoglia gallery

Ricordiamo che lo scorso anno, il premio Nobel per la medicina è andato a William G. Kaelin Jr, Sir Peter J. Ratcliffe e Gregg L. Semenza, “per le loro scoperte su come le cellule percepiscono e si adattano alla disponibilità di ossigeno. I tre ricercatori, infatti, hanno scoperto i meccanismi molecolari con cui le cellule si adattano a diversi livelli di ossigeno, fondamentali per far luce su un gran numero di malattie e per lo sviluppo di strategie per la lotta all’anemia, ai tumori e a molte altre patologie.

The post Il Nobel per la medicina 2020 alla scoperta del virus dell’epatite C appeared first on Wired.





Leggi l’articolo su wired.it