I bimbi appena nati rivelano anche attraverso i movimenti il loro stato di salute. Mancate simmetrie, per esempio, possono essere il segnale di disturbi neurologici, ma sono allo stesso tempo difficili da vedere anche per i medici più esperti. Un team di ricercatori dell’università di Helsinki è andato a caccia di una soluzione: un software capace di estrapolare dai gesti dei neonati, ripresi in video, la tipologia di movimento, e schematizzarlo in forma di omino stilizzato.

Impiegando solo le immagini stilizzate, i medici sono riusciti nel 95% dei casi a comprendere il presentarsi di un disturbo, dimostrando che le informazioni essenziali vengono conservate e anzi, questo sistema può aiutare a mettere in luce i segni di malattia.

(S. Vanhatalo / University of Helsinki)

The post Il nuovo software che “legge” i movimenti dei neonati appeared first on Wired.



Leggi l’articolo su wired.it