La definiscono una calzatura terapeutica, in grado di aiutare chi ha perso la mobilità degli arti inferiori nella riabilitazione e restituire un’andatura più stabile e calibrata. Ma il suo nome proprio è iStride, un dispositivo indossabile dalle sembianze di un pattino progettato – e ora testato – per l’uso in fisioterapia per la ripresa dall’ictus (e non solo).

Sviluppato presso l’università della Florida, il prototipo è oggi al centro di una serie di trial clinici, dove la sua particolare gestione del peso e della spinta del piede ha già dimostrato su un piccolo gruppo di pazienti di poter migliorare la camminata, in particolare la simmetria della falcata, e di ridurre il rischio di cadute. Eccolo da vicino in questo video, diffuso dallo stesso istituto di ricerca.

(Credit video: University of South Florida)

The post Il pattino hi-tech per ricominciare a camminare durante la riabilitazione appeared first on Wired.



Leggi l’articolo su wired.it