(Shutterstock)
Ubs Global Wealth Management, che gestisce nel mondo poco meno di 2.500 miliardi di dollari, ha portato a underweight (sottopesare) la sua valutazione sull’azionario mondiale per la prima volta dalla crisi del debito in Europa del 2012.
Lo ha scritto in una nota ai clienti il chief investment officer Mark Haefele. A pesare sulla valutazione è soprattutto l’escalation del conflitto commerciale tra Stati Uniti e Cina.
“La minaccia sia per l’economia globale che per i mercati è chiaramente in aumento”, scrive Haefele. “In risposta, stiamo riducendo il rischio nei nostri portafogli, passando a …



Leggi l’articolo su blogstar.org.uk