Ci sono almeno 20 server esposti in rete di piattaforme per generare i certificati. Gli Stati europei sono lenti a revocare i documenti falsi. Montano le truffe. E manca una risposta comune dell’Europa



Leggi l’articolo su wired.it