Ispirarsi al comportamento di noi esseri umani per sviluppare robot sempre più sicuri e indipendenti. Questo prototipo, realizzato dai ricercatori dell’università di Manchester, è in grado di muoversi e mantenere l’equilibrio (anche in seguito a crudeli sgambetti) grazie ad algoritmi presi in prestito dalla psicologia clinica.

Nato da un brainstorming tra ingegneri, esperti di robotica e, appunto, psicologi, il piccolo droide – la cui materia prima sono i Lego – è capace di coordinarsi e contrastare il rischio di cadere durante la locomozione grazie a software che si rifanno alla percezione naturale nel nostro organismo, e in particolare sfruttando gli stessi principi che vengono messi in pratica durante alcune terapie per disturbi mentali. Qui lo vedete alla prova coi primi test di sopravvivenza, in un filmato realizzato dagli stessi scienziati.

 

(Credit video: University of Manchester)

The post Il robot fatto di Lego che si mantiene in equilibrio come gli esseri umani appeared first on Wired.



Leggi l’articolo su wired.it