Il film in concorso a Cannes racconta il razzismo nell’America degli anni Ottanta (eppure c’è anche Donald)



Leggi l’articolo su wired.it