I droni sono entrati ormai nelle nostre vite: è difficile vederli in volo e provare una completa sorpresa. I contesti di utilizzo sono svariati, ma senza andare troppo lontano, siamo ormai abituati a convivere con gli oggetti volanti radiocomandati anche in ambiti decisamente familiari. Il boom delle consegne via drone si fa attendere, ma sembra solo questione di tempo.

Ma come volano i droni? Lo spiega l’accademico Rhett Allain, professore di fisica, in questo video breve ma esaustivo, parte della serie Dot Physics.

Scopriremo, ad esempio, cosa rende possibile quella peculiare situazione in cui il drone staziona in aria a quota costante, senza avanzare e cosa bisogna fare per consentire all’oggetto volante di procedere o fare inversione e tornare al punto di partenza senza cadere. Naturalmente, anche in questo caso un ripasso di concetti come la conservazione del momento angolare o il momento torcente è d’obbligo, perché sempre di fisica si tratta.

 

The post Il volo dei droni spiegato in meno di due minuti appeared first on Wired.



Leggi l’articolo su wired.it