(Getty Images)
A chi mai verrebbe in mente di scrivere una lettera d’amore alla grande impresa?
Tyler Cowen, professore d’economia alla George Mason University e intellettuale onnivoro, gode della fama ingrata del bastian contrario. Fama ingrata, dicevamo, perché in lui l’indubbio talento e un certo compiacimento per l’esposizione di punti di vista inconsueti non si alimentano del desiderio di stupire i borghesi, bensì di una rara capacità di abbandonarsi al ragionamento spassionato, affrancato dalla zavorra del senso comune: ciò che induce anche il lettore più scettico a riconoscere, se non la bontà, l’ingegno delle sue tesi.
A differenza dei troppi provocatori a buon mercato ch…



Leggi l’articolo su blogstar.org.uk